La Val Gardena saluta il “suo” direttore di gara

Nel suo ultimo anno come direttore di gara FIS, Helmuth Schmalzl ha dovuto fare gli straordinari, a causa delle precarie condizioni della neve, sulla Saslong. Ma il lavoro ha pagato, perché oggi la pista era tirata a lucido, in perfetto condizioni. Schmalzl si congeda così non solo con una gara andata in scena nel miglior stato possibile, ma anche con un regalo particolare da parte degli organizzatori.

Schmalzl e Saslong: un binomio inscindibile. Il 66enne Helmuth Schmalzl disputò la sua prima gara di Coppa del Mondo sulla Saslong nel 1969. E’ caduto sulle Gobbe del Cammello come atleta ai Mondiali, prima di diventare responsabile della sicurezza della pista gardenese. E negli ultimi 15 anni, nel ruolo di direttore di gara FIS ha sempre avuto a che fare con la Saslong.

Questa sera, in occasione della riunione dei capi squadra, ha fatto la sua ultima apparizione in veste ufficiale in Val Gardena. E la curiosità è che questo è il primo meeting dei capitani che ha visto la sua partecipazione. Sembra impossibile, ma è così. “Meglio tardi che mai”, ha detto sorridendo Schmalzl.

Rainer Senoner, il direttore di gara gardenese, a nome del consiglio ha voluto ringraziare in modo particolare Schmalzl anche per la sua funzione di direttore di gara FIS. “Helmuth è della Val Gardena, ha partecipato ai Mondiali come atleta, alle finali di Mondiali del 1975 ha scritto la storia dello sci alpino e come direttore di gara ha svolto perfettamente il suo compito e la collaborazione è stata ottima. E noi vogliamo ringraziarlo calorosamente.

Così gli è stato donato un paio di sci d’alpinismo. Il motivo di questo regalo, lo spiega il diretto interessato. "Durante il controllo della neve sulla Saslong ho graffiato i miei sci, visto che di neve non ce n’era molta. E così Rainer Senoner per farsi perdonare me ne ha regalato un paio nuovo”, scherza Schmalzl.

Come direttore di gara FIS Schmalzl ha dimostrato tutta la sua competenza nella preparazione e nell’impostazione delle discese di Coppa del Mondo, ma anche delle Olimpiadi e dei Mondiali. Il successore di Schmalzl è l’ex campione mondiale Hannes Trinkl. Già quest’anno Trinkl era al fianco di Markus Waldner in Val Gardena.