Il premio Marzola resta in Italia

Il premio "Gianni Marzola" del 2014 va a Emanuele Buzzi. Il 20enne italiano è stato l’atleta più giovane nelle gare di quest’anno di Coppa del Mondo in Val Gardena  e si è piazzato 50esimo nella discesa.

La vedova Marzola, la signora Karen, ha consegnato a Buzzi il premio di 1500 Euro.

Gianni Marzola è stato da sempre uno dei grandi pionieri dello sci in Val Gardena. Dal 2002, in sua memoria, è stato istituito il premio Marzola, che viene vinto sempre al più giovane partecipante delle gare di Coppa del Mondo sulla Saslong, al quale va assegnato il premio di 1500 euro.

Quest’anno il premio resta in Italia. Il più giovane atleta in gara è stato il 20enne Emanuele Buzzi di Sappada, isola linguistica germanofona in provincia di Belluno, nel Nord Italia. Buzzi fa parte delle Fiamme Gialle, il gruppo sportivo della Forestale e ieri ha preso parte alla sua prima gara di Coppa del Mondo. Il punto più alto della sua finora giovanissima carriera lo ha toccato chiudendo al sesto posto la Supercombinata dei Mondiali Juniores di quest’anno.