Rassegna stampa: i media esaltano gli azzurri

I web-media nazionali esaltano la superItalia nel Super G della Val Gardena. Tre azzurri nella top 10, Dominik Paris sul secondo gradino del podio, Christof Innerhofer al quinto posto e Matteo Marsaglia al settimo. La Saslong sorride agli azzurri.

“Un giorno da incorniciare in Val Gardena”, dice la gazzetta.it, Che sottolinea la grande prova in Super G di Paris, ma anche la prestazione di un ritrovato Innerhofer.  “Innerhofer, dopo una serie di gare per lui frustranti, ha sciato finalmente alla Innerhofer. Preciso nelle curve più difficili, sopperisce alla mancanza di allenamento con il talento e l’esperienza. Il mal di schiena non ha annacquato la sua classe, dove una pista diventa difficile lui emerge”.

“E’ grande Italia”, titola l’articolo pubblicato su lastampa.it. Jansrud è un marziano, ma Paris ce l’ha nel mirino. “Lo batterò, lo sento, prima o poi lo batterò”, dice l’atleta della Val d’Ultimo nell’articolo.

“Paris garanzia, Inner risorge”, scrive raceskimagazine.it, che descrive così il Super G. “in un bel superG, non ce ne voglia Nyman, ma più bello della discesa per l'imprevedibilità di un tracciato, se non difficile, in certi punti davvero spettacolare per la pista sbattente dalla poca neve e ghiacciata nello schuss finale”.

“Chapeau a Kjetil Jansrud, ma chapeau anche alla Saslong. Sono due i vincitori anche oggi: il norvegese dominatore di questo scorcio di stagione con 4 vittorie su 6 gare veloci, e il tracciato ladino che ci ha regalato una grande gara, miracolosa visto la penuria di neve sulle Alpi”, scrive invece fantaski.it, che titola: “Jansrud cannibale, ma Paris 2/o è nella sua scia”.