Selva Gardena celebra i norvegesi e i due pionieri dello sci

Una cerimonia incantevole, impreziosita da uno spettacolare show illuminotecnico, è andata in scena questa sera presso piazza Nives di Selva Gardena. E’ proprio qui che sono stati premiati i più veloci del Super-G e che si è tenuta l’attesa estrazione per i numeri di partenza della discesa di sabato. 

E non solo, perché per i loro grandi meriti sono stati premiati anche i due pionieri dello sci Erich Demetz ed Edmund Dellago.

Oltre 2000 persone hanno celebrato il norvegese Aksel Lund Svindal, vincitore del Super-G della Saslong, che ha ritirato con immensa gioia il trofeo. Vicino a Svindal, sul podio sono saliti anche il secondo classificato, Kjetil Jansrud, e il terzo, Aleksander Aamodt Kilde, per una tripletta della Norvegia.

Dopodiché, i riflettori si sono spostati sulla gara di domani. Sono stati estratti i numeri di partenza e ora si sa che sarà Othmar Striedinger (Austria) ad aprire la gara alle ore 12.15. Come sempre, i favoriti scenderanno un po’ dopo: il candidato n. 1 alla vittoria, Aksel Lund Svindal, reduce dal miglior tempo fatto registrare sia nella prima che nella seconda prova cronometrata, scenderà con il numero 21. Steven Nyman (USA), tre volte vincitore della discesa della Val Gardena, partirà per 11esimo. Qui potete trovare l’intera lista di partenza

LISTA DI PARTENZA PDF

Un grosso applauso è stato anche riservato a due precursori dello sport dello sci alpino: Erich Demetz, presidente onorario del CO e fino al 2014 presidente del Comitato della Coppa del Mondo FIS ed Edmund Dellago, presidente del Saslong Classic Comitato Organizzatore, hanno ricevuto l’onorificenza da Josef Kelder, presidente Val Gardena Marketing, per i grandi meriti avuti nel rendere la Val Gardena sede di gara della Coppa del Mondo. “Sono molto felice di questa onorificenza. Voglio dedicarla alle centinaia di collaboratori, aiutanti e pionieri, che hanno contribuito a costruire questa valle”, ha detto Erich Demetz durante la cerimonia.

 

Grazie al loro sforzo, è impossibile immaginare un calendario di Coppa del Mondo senza la Val Gardena, diventata una delle destinazioni sciistiche più attrattive del mondo. Dellago e Demetz, assieme ad altri sostenitori, sono stati responsabili anche nell’organizzazione dei Campionati del Mondo in Val Gardena del 1970 avviando uno sviluppo economico senza precedenti per la valle. E’ dal 1969 che ogni anno la Saslong ospita le gare di Coppa del Mondo. Edmund Dellago ha ringraziato l’associazione turistica per avergli dato questa onorificenza per il lavoro svolto in tutti questi anni. E’ comunque rimasto sorpreso perché “Quello che ho fatto in tutti questi anni non l'ho mai sentito come un lavoro; per me è come fosse un hobby”.

Come da tradizione, questa sera è stato assegnato anche il premio Gianni Marzola, che va al più giovane atleta in gara. Il premio è stato vinto da Niels Hintermann (Svizzera), classe 1995. Inoltre, i migliori atleti del mondo si sono intrattenuti con i tifosi, firmando autografi e posando per i selfie. Soprattutto gli italiani hanno passato molto tempo con i loro fan.