Ed Ŕ ancora "Heia Norge"

Foto: wisthaler.com

Foto: wisthaler.com

Incredibile: il Super G sulla Saslong rimane della Norvegia. Dopo la tripla vittoria dello scorso anno due "renne" sono ancora sul podio. Kjetil Jansrud ha vinto in 1.31,93, con soli 6 centesimi di vantaggio rispetto ad Alexander Kilde. Terzo Ŕ arrivato lo "specialista" della Saslong, il canadese Erik Guay (+0,13).

La 16 ░ Coppa del Mondo di Super G si Ŕ svolta in ottime condizioni sulla Saslong e per la settima volta il vincitore arriva dalla Norvegia. Kjetil Jansrud ha mostrato le sue intenzioni fin dall'inizio della gara. Solo nella parte finale il suo connazionale Kilde lo stava per raggiungere. Jansrud ha vinto in questa stagione tutte e tre le gare di velocitÓ ed Ŕ stato sempre sul podio nelle sei precedenti edizioni in Val Gardena.

Aksel Lund Svindal, che l'anno scorso ha battuto i suoi due connazionali, ha impedito che il podio fosse tutto norvegese. Dopo una bella gara nella prima parte della gara ha fatto un errore alla curva finale Nucia.á

Terzo posto per un altro specialista della Val Gardena, il canadese Erik Guay con soli 13 centesimi di ritardo. E' finito giÓ tre volte sul podio sulla Saslong, con un oro nella discesa del 2013 e un bronzo nel Super G del 2010. Quarto l'austriaco Matthias Mayer (+0,48). Il miglior altoatesino Ŕ stato Dominik Paris, ottavo (+0,66 ), appena davanti a Christof Innerhofer (+0,70) e a Peter Fill (+0,74).

Venti atleti si sono piazzati entro un secondo dal primo. Le condizioni meteorologiche erano ancora una volta ideali, con temperature leggermente inferiori rispetto agli ultimi giorni.