Stadio-Saslong, il centro del mondo

Alla 49a edizione della Saslong Classic i personaggi della politica, dell'economia e dello sport locale, nazionale e internazionale si sono incontrati nello Stadio Saslong.

Le gare in Val Gardena anche quest'inverno sono una vera attrazione di pubblico. Oltre ai numerosi sciatori dell'Alto Adige, dell'Italia e di tutto il mondo, alla gara sulla Saslong sono arrivati anche personaggi famosi. Per i visitatori della Saslounge, un'area riservata ai VIP, c'è stato anche un plus molto particolare: dopo la gara erano i primi a poter conoscere i commenti dei migliori tre atleti. L'immagine sopra mostra il campione del Super G Kjetil Jansrud alcuni minuti dopo il suo trionfo.

Il Governatore Arno Kompatscher partecipa sempre volentieri all'evento con alcuni dei suoi consiglieri provinciali, come anche presenti erano i deputati Herbert Dorfmann e un certo numero di autorità della Val Gardena e del territorio. La Federazione Internazionale di Sci era rappresentata dal delegato tecnico della FIS Wilfried Dauber, da Berchtesgaden. Per la Federazione Italiana di Sci FISI era presente il presidente Flavio Roda.

Alla 49a Saslong Classic non potevano mancare gli atleti che sulla Saslong sono stati i più veloci nel passato. Kristian Ghedina di Cortina che detiene il record delle vittorie con i suoi quattro migliori tempi (nel 1996, 1998, 1999, 2001), gli svizzeri Bernhard Russi e Conradin Cathomen che qui vinsero una volta (rispettivamente nel 1972 e nel 1982). Inoltre, sono stati visti in Val Gardena molti ex atleti che i nostalgici di questo sport ricorderanno: Benjamin Raich, Piero Gros, il direttore di gara FIS Hannes Trinkl, Kjetil André Aamodt, Hans Krauss , Armin Assinger, Massimiliano Blardone, Maria Hoefl Riesch e Marco Büchel. Anche grandi sciatori dell'Alto Adige come Gustav Thöni, Isolde Kostner, Denise Karbon, Karen Putzer, Peter Runggaldier e Werner Perathoner non potevano perdere la gara sulla Saslong.

Il vincitore di un concorso per atleti organizzato dalla catena sportiva Sportler ha anche avuto un suo momento speciale nella Saslounge. Tra gli altri era anche presente l'ex pilota di moto Roberto Locatelli, in qualche modo simile agli sciatori per la velocità con cui viaggiava sulle due ruote. Inoltre, la Coppa del Mondo di sci in Val Gardena è stata ancora una volta un luogo di incontro per i rappresentanti di molte aziende e i loro ospiti. I principali sponsor della manifestazione: Audi, Longines, Jack Wolfskin, Bridgestone, Emmi, Generali, Infront, Rauch e forestali avevano tra l'altro dei posti riservati. I forestali sono entrati con un veicolo speciale nella Saslounge: una vera e propria "Ape" a tre ruote.

Molti uomini d'affari utilizzano la gara per trascorrere una giornata speciale con i loro principali partner. Tra questi i rappresentanti di AlpHouse Vipiteno, Athesia, Banca Mediolanum, BOS Software, Brennercom, Calzedonia, Colmar, Duka, Edyna, First Avenue, Head, Helvetia, Dr. Leitner, I-Exe, Kiku, Paulaner, Pirelli, Prinoth, Pro Winter , Protech, Robe di Kappa, Sparer Ponteggi, SPM, Sportler, Cassa di Risparmio dell'Alto Adige, VISA, X-Bionic e vari hotel della Val Gardena.

Infine, hanno fatto visita anche numerosi funzionari delle forze di polizia e della magistratura, così come varie istituzioni locali e nazionali, tra cui Dolomiti Superski, Eurac, Sporthilfe, Export Alto Adige, Consorzio albergatori, IDM, Prowinter, SC Val Gardena, Val Gardena Marketing e VSS. Per uno scambio di esperienze sono giunti anche i rappresentanti del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo di Madonna di Campiglio e altre località del Club 5+ come Alta Badia, Are, Cortina, Garmisch-Partenkirchen, Kitzbühel, Kranjska Gora, Schladming e gli organizzatori della Coppa del Mondo di St. Moritz.