Due Ŕ meglio di uno: il fanclub di Klotz e Paris Ŕ il numero 1

“Two is meglio che one” era la frase che si sentiva anni fa nella pubblicità di un noto gelato. E two is meglio che one anche qui in Val Gardena con il fan club “Die Heilousn”, dedicato ad entrambi gli azzurri-altoatesini Dominik Paris e Siegmar Klotz, che è stato giudicato come il miglior fan club presente ai piedi del Sassolungo in questa due-giorni di Coppa del Mondo.

Da qualche anno a questa parte, la sfilata dei fan club vedeva spadroneggiare i supporter degli atleti locali. Come dimenticare, infatti, i pittoreschi tifosi di Christof Innerhofer e Patrick Staudacher. Poi, a firmare l’albo d’oro di miglior fan club, è stato “Sarone per gli azzurri”, dedicato alla nazionale italiano. A interrompere l’egemonia locale e italiana è stato l’anno scorso il fan club di Silvan Zurbriggen.

In questa edizione, però, l’Alto Adige è tornato a dettare legge. I tifosi di “Domme” Paris e “Siegi” Klotz hanno spopolato. Entrambi gli azzurri sono grandi amici e hanno lo stesso fan club, chiamato “Die Heilousn”, un nome tratto dal dialetto altoatesino.

Ma non è stata eccezionale solo l’enorme presenza di questi tifosi. Oltre a essere numerosissimi, oltre a esibire i loro campanacci, si sono messi in evidenza anche per la loro “cucina con le ruote”: grazie alla loro cucina, durante la lunga attesa per assistere alla gara, nessuno è morto di fame.