Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 37    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
codice destinatario: MJ1OYNU
Part. IVA: IT01657370217

Audi FIS Ski World Cup Val Gardena / Gröden
Cerca
News

I norvegesi lasceranno il segno anche alla 54esima Saslong Classic?

14.12.2021

Nel corso della pandemia da Coronavirus, le persone hanno dovuto imparare che non ci sono certezze e che le cose possono cambiare bruscamente in pochi giorni, a volte anche ore. Una cosa, però, è ancora certa: l'ultimo fine settimana prima di Natale, in Val Gardena si terrà la Coppa del Mondo di sci. Anche il virus che ha tenuto il mondo sulle spine per quasi due anni non ha potuto e non può cambiare questo.

 

Gli atleti di sci alpino hanno davanti a loro un momento clou della stagione 2021/22. Si tratta, naturalmente, delle Olimpiadi invernali, che si svolgeranno a Pechino nel febbraio 2022. Ed è per questo che anche le gare di Coppa del Mondo di quest'inverno acquistano un significato speciale. Non è diverso per le leggendarie classiche sulla Saslong, che iniziano ufficialmente mercoledì 15 dicembre con la prima prova di discesa e continuano il giorno seguente con la seconda prova. Come al solito, le stelle dello sci cercheranno la linea più veloce nei punti chiave della pista, come i Muri del Sochers, le Gobbe di cammello e i Prati del Ciaslat.

La prima gara, il Super-G, avrà luogo venerdì 17 dicembre, seguirà sabato 18 dicembre la classica discesa libera. Per quanto riguarda il programma sportivo, gli organizzatori del Saslong Classic Club, in coordinamento con la federazione internazionale di sci FIS e il detentore dei diritti Infront, fanno affidamento su un programma ormai ben collaudato.

Kilde pianifica il prossimo colpo
Quando si tratta di stabilire chi sia il favorito principale, la risposta si trova rapidamente. L'uomo da battere quest'anno sarà probabilmente Aleksander Aamodt Kilde, il 29enne norvegese che lo scorso dicembre in Val Gardena ha firmato la storia dello sci gardenese. Oltre a Kilde, solo un altro atleta in passato - il suo connazionale norvegese Aksel Lund Svindal - ha vinto sia la discesa che il super-G sulla Saslong nello stesso fine settimana. Oltre a Kilde e Svindal, ci sono altre tre leggende dello sci che sono salite sul podio più alto in entrambe le discipline di velocità in Val Gardena: Pirmin Zurbriggen (Svizzera), Lasse Kjus (Norvegia) e Michael Walchhofer (Austria) - ma non nello stesso anno.

Che la Saslong sia stata un terreno norvegese negli ultimi tempi non è un segreto. Dal 2012, ogni anno almeno in una delle due gare di velocità un atleta dell'estremo nord risulta imbattibile. L'unica eccezione è stata il dicembre 2019, quando l'austriaco Vincent Kriechmayr ha vinto quello che è stato probabilmente il super-G più lungo nella storia dello sci a causa di un meteo anomalo, che il giorno seguente ha costretto gli organizzatori a cancellare la gara di discesa.

L'Austria è in testa nelle statistiche
Anche i dati nudi e crudi delle recenti gare in Val Gardena non mentono: delle ultime 17 gare, undici si sono concluse con una vittoria di Kjetil Jansrud e Co e nel Super-G gli scandinavi hanno addirittura trionfato in sette delle ultime nove gare. I norvegesi hanno avuto particolarmente successo nel 2015, quando hanno occupato tutti e tre i gradini del podio del Super-G: un risultato che era stato precedentemente raggiunto solo dalla nazione sciistica austriaca nel 2004.

Ma anche gli atleti austriaci non scherzano per via di posizionamenti negli archivi statistici della Saslong. Dalle prime gare di Coppa del Mondo del 1969, 18 vittorie in discesa appartengono a loro, con il leggendario Franz Klammer che ha trionfato quattro volte in discesa e, insieme all'Azzurro Kristian Ghedina, risulta essere il vincitore del record nella "disciplina suprema". La Svizzera può contare invece su 14 trionfi e il suo atleta di punta sulla Saslong è stato Peter Müller con tre vittorie. Lo stesso numero di vittorie in discesa vanno anche sul conto dello statunitense Steven Nyman, che alla "tenera" età di 39 anni sarà di nuovo al cancelletto di partenza anche in questa stagione.

L'ultima vittoria di un Azzurro risale invece a 13 anni fa. Nel 2008 Werner Heel ha vinto il Super-G in casa. Forse questo potrebbe essere di nuovo il grande momento per gli atleti della squadra nazionale italiana con Dominik Paris, Christof Innerhofer & Co. I molti appassionati di sci locali non avrebbero sicuramente nulla in contrario.