Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 106    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
codice destinatario: MJ1OYNU
Part. IVA: IT01657370217

News

Il sogno diventa realtà: i Campionati mondiali di sci alpino del 2031 si terranno in Val Gardena - Alto Adige

04.06.2024

La giornata del 4 giugno 2024 entrerà negli annali della storia dello sport altoatesino. In occasione del 55° Congresso FIS a Reykjavik (Islanda), il Consiglio della Federazione Internazionale Sci e Snowboard FIS ha assegnato alla Val Gardena i Mondiali di Sci Alpino del 2031. Questo significa che, per la seconda volta dal 1970, i Campionati del Mondo si terranno ai piedi del Sassolungo. L'intera delegazione, tra cui il Presidente della Provincia Arno Kompatscher, è naturalmente felicissima.

Martedì sera, presso il Centro Congressi Harpa di Reykjavik, sono stati assegnati i Campionati del Mondo di Sci Alpino 2029 e 2031. La Federazione Internazionale Sci e Snowboard (FIS), viste le tre eccellenti candidature di Narvik (Norvegia), Soldeu (Andorra) e della Val Gardena, ha deciso questa volta di assegnare ben due Campionati del Mondo. Narvik ha vinto la candidatura per il 2029 e poco dopo il presidente della FIS, Johan Eliasch, ha annunciato la sede dei Mondiali del 2031.

Quando finalmente è stato pronunciato il nome "Val Gardena-Alto Adige", la delegazione guidata da Rainer Senoner è esplosa in un'esultanza senza limiti. È stato come se un enorme peso fosse stato tolto dalle spalle di tutti i membri della delegazione, che non solo hanno affrontato il lungo viaggio fino all'Islanda, ma hanno anche lavorato per oltre tre anni alla realizzazione della loro visione. Ora è ufficiale: la Val Gardena ospiterà i Campionati del Mondo di Sci Alpino del 2031 per la seconda volta dopo il 1970.

Premiati la professionalità e passione per lo sport “Mi mancano le parole. È incredibile. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato duramente per realizzare questo sogno. Siamo riusciti a sviluppare un concetto estremamente coerente, che tiene conto di una vasta gamma di aspetti come l'innovazione, l'inclusione, la sostenibilità, la sportività, la professionalità, la nostra identità ladina e molti altri elementi. E ora questo sogno è diventato realtà. Credo che il nostro lavoro, la qualità del nostro dossier e, soprattutto, la nostra passione per lo sci siano stati riconosciuti. Vogliamo ringraziare la FIS per la fiducia e, come promesso, faremo tutto il possibile per organizzare gare di successo tra sette anni," ha dichiarato emozionato Rainer Senoner.

Un ritorno a casa
Il Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, che si è unito alla delegazione ed è intervenuto come relatore alla presentazione finale, si è detto chiaramente soddisfatto dell'esito positivo della missione di Coppa del Mondo a Reykjavik. “Questo è un grande onore, non solo per la Val Gardena, ma per tutto l'Alto Adige. Dopo 61 anni, i Campionati Mondiali di Sci Alpino tornano a casa," ha dichiarato Kompatscher.

Il sindaco di Selva, Roland Demetz, che dopo l'annuncio ha firmato il contratto per i Campionati del Mondo insieme al presidente della FISI, Flavio Roda, ha fatto eco a questo sentimento: “La strada è stata lunga e caratterizzata da molto lavoro. Penso che la Val Gardena, a 60 anni dai primi Campionati del Mondo in Alto Adige, si meriti un'altra edizione. Con la Coppa del Mondo abbiamo dimostrato negli anni di poter organizzare eventi di alto livello e ora ci impegneremo al massimo per i Campionati del Mondo del 2031.”

Soddisfatto anche Flavio Roda, presidente della FISI: "Personalmente sono molto felice, perché la Val Gardena si è guadagnata questo successo. La candidatura era stata presentata per il 2029, ma il programma è stato cambiato e ritengo che i Campionati del Mondo del 2031 siano più che benvenuti. Ora il team di Rainer Senoner ha due anni in più per preparare le gare e credo che la Val Gardena farà un'ottima figura. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito a questo successo.”

Oltre a Senoner, Kompatscher e Demetz, la delegazione gardenese comprendeva anche il Assessore provinciale Daniel Alfreider, Christoph Senoner (sindaco di S. Cristina), Cristina Pallanch (sindaca di Castelrotto), Christoph Vinatzer, Ambros Hofer, Ezio Prinoth (in rappresentanza del turismo in Val Gardena), Andreas Schenk (rappresentante degli impianti di risalita Val Gardena/Alpe di Siusi), Alex Vinatzer, Nicol Delago (atleti di Coppa del Mondo), Cecilia Miribung (segretaria particolare del Presidente della Provincia), Igor Marzola, Marcello Cobelli, Moritz Demetz, Marta Covi, Julia Karbon, Alexia Demez, Evi Hilpold e Hannes Kröss (tutti del Saslong Classic Club).

Panoramica delle tappe fondamentali della candidatura della Val Gardena-Alto Adige ai Mondiali del 2029

  • Gennaio 2021: creazione della task force della Val Gardena, primi colloqui con tutti gli stakeholder.
  • Febbraio 2021: primi colloqui con la Federazione Italiana Sport Invernali FISI in occasione dei Campionati del Mondo di Cortina.
  • Aprile 2021: inizio della preparazione della documentazione per la candidatura.
  • Settembre 2021: vittoria nelle eliminatorie nazionali contro Sestriere (8 voti a 2).
  • Gennaio 2022: Primi colloqui con le parti interessate per raccogliere input.
  • Aprile 2022: presentazione del logo della candidatura.
  • Maggio 2022: inizio dello sviluppo del dossier.
  • Dicembre 2022: presentazione della candidatura alla Coppa del Mondo di sci in Val Gardena.
  • Settembre 2023: Presentazione del dossier alla riunione autunnale della FIS a Zurigo.
  • Gennaio 2024: inizio dei lavori per la realizzazione del video per la candidatura.
  • 4 giugno 2024: La FIS assegna i Campionati del Mondo del 2031 alla Val Gardena.