Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 37    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
codice destinatario: MJ1OYNU
Part. IVA: IT01657370217

Audi FIS Ski World Cup Val Gardena / Gröden
Cerca
News

Martin Cater e Mauro Caviezel: sono loro ad indossare il pettorale rosso

16.12.2020

In questa particolare stagione invernale di Coppa del Mondo 2020/21 si è svolta finora una sola tappa di velocità, quella dello scorso fine settimana in Val d'Isère, in Francia. I vincitori di entrambe le gare, Martin Cater (Slovenia) e Mauro Caviezel (Svizzera), arrivano ora in Val Gardena con il pettorale rosso in valigia.

Con Martin Cater, in testa alla classifica di Coppa del Mondo, dopo la prima di nove gare di discesa, c’è un vero e proprio Outsider. Il 27enne ha sfruttato la sua occasione e domenica scorsa, in Val d'Isère, ha sciato in condizioni sempre migliori e con il pettorale numero 41 fino alla vittoria. Per Cater, il cui risultato migliore in 94 gare di Coppa del Mondo era stato fino ad ora un sesto posto, quello della scorsa settimana è stato di gran lunga il successo più grande della sua carriera.

Se lo sloveno sarà in grado di ripetere la sua impresa della Val d'Isère anche in Val Gardena è quantomeno in dubbio. In ogni caso, Cater non ha ancora mai familiarizzato veramente con la pista ai piedi del Sassolungo: nelle sue otto gare sulla Saslong, il velocista è partito al massimo come 17° e il suo miglior risultato in discesa è stato un 25° posto. Se ora Cater dovesse brillare anche in Val Gardena, avrebbe due motivi per festeggiare: domenica infatti il 28enne sloveno compie 28 anni. Con una vittoria, il suo compleanno potrebbe essere festeggiato nel migliore dei modi.

Il leader del Super-G Caviezel tra i favoriti

Mentre solo in pochi avrebbero scommesso sul vincitore della scorsa gara di discesa libera, il primo posto in Super-G sorprende meno - e questo nonostante il fatto che il vincitore solo a giugno si sia strappato il tendine d'Achille. Lo svizzero Mauro Caviezel lo scorso fine settimana è arrivato direttamente sullo scalino più alto del podio nella sua prima gara dopo il grave infortunio, iniziando in maniera ideale la stagione. Lo scorso anno il 32enne aveva concluso la stagione al primo posto della classifica del Super-G senza ottenere mai una vittoria. In Val d'Isère è salito sul gradino più alto del podio per la prima volta nella sua carriera.

Non è un segreto che Caviezel appartenga ormai da anni alla crème de la crème dei velocisti. Lo svizzero, considerato uno degli sciatori più temibili del circo bianco, è uno dei favoriti anche per il super G di venerdì: negli ultimi otto Super-G Caviezel non si è mai classificato oltre il quinto posto, e l'anno scorso ha mancato di poco il podio piazzandosi al quarto posto sulla Saslong. Caviezel non è mai arrivato fra i primi tre in Val Gardena, ma tutto ciò potrebbe cambiare proprio questo fine settimana...

Photocredit: Martin Cater/Instagram