Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 37    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450    |    Fax +39 0471 793496
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
Part. IVA: IT01657370217

Audi FIS Ski World Cup Val Gardena / Gröden
Cerca
News

"Tutto questo fa parte del gioco negli sport all'aperto"

20.12.2019

Lunghe interruzioni e un nuovo volto vincente: nel Super G sulla Saslong non è mancato nulla. Ecco i commenti dei protagonisti.

Vincent Kriechmayr (1° posto)
Sono felice di come è andata oggi: sono orgoglioso della mia sciata e della mia prestazione. C’è stata tanta attesa, ma sono felice che alla fine si sia riusciti a proseguire con la gara nonostante le interruzioni. Anche per il morale è stato bello vincere questo Super G e poter arrivare motivato alla gara di domani di discesa.

Kjetil Jansrud (2° posto)
Questi problemi con il meteo fanno parte della competizione in uno sport all'aperto. Non sempre si può avere sole e bel tempo. Il comitato organizzatore ha fatto del suo meglio e ha messo in piedi una grande pista. Il mio 2° posto è un ottimo risultato. Sono appena tornato dalle gare negli Stati Uniti e in Canada con una posizione in classifica più bassa di quanto mi aspettassi e, dato che di solito sono veloce, questo mi dice qualcosa sulla forma in cui mi trovo. Ora si tratta solo di rilassare i nervi per prepararsi alla discesa di domani.

Thomas Dreßen (3° posto)
Devono essere stati gli sci veloci del mio service che mi hanno aiutato a sciare così oggi. La neve era bagnata e relativamente lenta, ma mi hanno messo ai piedi degli sci-razzo per essere sicuri di rendermi super veloce. Il Super G non è esattamente la mia disciplina migliore ed è per questo che sono così felice della mia prestazione di oggi. Il ginocchio mi dava ancora fastidio ieri e anche stamattina era un po' gonfio, ma poi ho provato a sciare in modo rilassato e a divertirmi senza avere idea che stessi andando così veloce. Ho cercato di stare il più possibile accovacciato e ha funzionato. Guardando alcuni atleti davanti a me, ho notato che hanno recuperato dopo l'ultimo tempo intermedio sciando così. Per questo ho pensato di fare lo stesso il più possibile. Per me è molto più facile essere motivato e dare il massimo nella gara vera e propria, mentre in allenamento prendo le misure sciando in modo più sicuro.

Dominik Paris (5° posto)
La gara non è andata male, ma è sempre difficile essere i primi a partire dopo un'interruzione. Ci ho provato, ma a volte non funziona. Le condizioni di solito non sono ottimali per chi parte subito dopo un'interruzione, perché l'acqua, date le temperature più calde, spinge attraverso la neve. Logicamente non è l'ideale, ma è anche difficile sapere quanto questo abbia realmente influito. Sembra che sia la Val Gardena sia il meteo non volessero stare al gioco...