Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 106    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
codice destinatario: MJ1OYNU
Part. IVA: IT01657370217

News

"Un Dominik Paris non si dovrebbe mai dare per spacciato."

16.12.2023

Dopo una passata stagione sfortunata e piena di contrattempi, Dominik Paris si è riaffermato in modo impressionante con la vittoria in casa nella discesa classica della Val Gardena. Nell'area di arrivo, tutti auguravano all’atleta altoatesino una vittoria. Di seguito vi riportiamo le impressioni a caldo dei protagonisti della giornata.

Dominik Paris (ITA/Alto Adige – 1° posto): "Mi mancano un po' le parole. Sono veramente sopraffatto da quello che è successo oggi. Ho cercato di mantenere una sciata pulita e fluida – cosa che oggi mi è riuscita davvero bene per la prima volta in 15 anni di gare in Val Gardena. La scorsa stagione è stata molto difficile per me: nella discesa ho corso una sola gara per tutto l'inverno, così ho cominciato a non capire più quale fosse il problema e come avrei dovuto procedere. Dopo una buona preparazione estiva, l'obiettivo principale per me era un buon inizio di stagione. Che io riesca a fare una gara così buona qui, davanti al pubblico di casa, è naturalmente sensazionale. Stasera sicuramente brinderemo alla vittoria, anche se non troppo a lungo. Ormai ho una certa età e mi ci vuole più tempo per riprendermi."

Aleksander Aamodt Kilde (NOR – 2° posto): "Oggi è andato decisamente meglio rispetto a ieri, anche se la mia discesa non è stata perfetta. Non ho affrontato il Ciaslat in modo impeccabile, ma per il resto posso dirmi soddisfatto. Oggi Paris ha fatto una corsa superba, così è stato difficile superarlo. Penso che anche senza il mio errore sul Ciaslat sarei rimasto comunque dietro di lui."

Bryce Bennett (USA – 3° posto): "Sento questo terzo posto quasi di più della vittoria di giovedì, perché oggi dovevo confermare la mia prestazione ed ero veramente sotto pressione. Noi americani ci sentiamo a nostro agio sulla Saslong perché ci vuole molto istinto per essere veloci, e questo ci favorisce molto. Inoltre, abbiamo Leo Mussi come tecnico, che sa cosa fare per essere veloci in Val Gardena. Sono molto felice per Dominik Paris. È uno sportivo incredibile, che non si dovrebbe mai sottovalutare, nemmeno sulle piste che teoricamente non gli si addicono. Questo lo ha dimostrato in modo impressionante oggi."

Mattia Casse (ITA – 7° posto): "Sebbene abbia commesso alcuni piccoli errori nella parte alta, sono comunque soddisfatto della mia prestazione. La pista e la neve erano fantastiche oggi, e i numerosi fan hanno reso il tutto perfetto. L'anno scorso sono finito tra i primi tre, oggi è di nuovo un italiano, Dominik Paris, a brillare sul podio, ed è fantastico. 'Domme' ha dimostrato ancora una volta oggi di essere uno dei migliori discesisti della storia. Nella giornata giusta, può battere chiunque. Ora non vedo l'ora di Bormio. La pista è tecnicamente più impegnativa - là cercherò di alzare ulteriormente il livello."

Florian Schieder (ITA/Alto Adige – 17° posto): "Sono entrato abbastanza bene nella gara e ho sciato pulito fino al Ciaslat. Sul Ciaslat ho sempre qualche difficoltà – purtroppo oggi ho avuto anche una visibilità scarsa e ho perso molta velocità a causa di un errore. Tuttavia, lascio la Val Gardena con una buona sensazione e non vedo l'ora delle gare di Bormio. È naturalmente incredibile che un altoatesino come Dominik Paris vinca qui. 'Domme' ed io siamo buoni amici, ci diamo spesso consigli a vicenda. Nel nostro team c'è una grande solidarietà, e oggi possiamo festeggiare insieme la vittoria."