Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 37    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450    |    Fax +39 0471 793496
e-mail: info@saslong.org
pec: saslong@pec.it
Part. IVA: IT01657370217

Audi FIS Ski World Cup Val Gardena / Gröden
Cerca
News

“Una discesa da sogno”

Norvegia di nuovo sul gradino più alto del podio ma con un nome nuovo: Aleksander Aamodt Kilde vince la discesa della Val Gardena. I commenti degli atleti dopo la gara.

Aleksander Aamodt Kilde (1°)
“Vincere una gara di Coppa del Mondo dopo quasi tre anni è naturalmente fantastico. All'arrivo ho notato subito come avessi disputato una grande discesa. Sapevo di non aver commesso errori, però non mi so spiegare il ritardo che hanno accusato i miei avversari. Già in passato avevo fatto segnare ottimi intertempi, ma non ero riuscito a mantenerli fino al traguardo. Oggi, invece, ce l'ho fatta. Ora devo continuare a sfruttare questo "momento" per cercare di ottenere altri risultati importanti”.

Max Franz (2°)
“Nel Super G mi sono trattenuto un po', ma oggi ho provato a riscattarmi. Dopo la buona prova cronometrata sentivo un po' di pressione, ma sono riuscito a fare una buona prestazione. L'ingresso al Ciaslat non era perfetto, però Aleksander è stato fantastico. Qui in Val Gardena mi sento particolarmente a mio agio, anche se le gare d'oltreoceano per me sono state più semplici”.

Beat Feuz (3°)
“E' molto bello essere sul podio per la prima volta qui in discesa. Purtroppo, però, c'è stata la brutta caduta del mio compagno di quadra Marc. La pista qui non è così ripida, ma è caratterizzata da onde e salti. Non è il mio "terreno" preferito, ma oggi l'ho affrontato molto bene”.

Bryce Bennett (4°)
“Sono molto soddisfatto della mia gara e del mio piazzamento. La Saslong è in assoluto una delle mie piste preferite di Coppa del Mondo e qui posso sfruttare tutti i miei punti forti. Purtroppo, non sono riuscito a centrare il podio, ma oggi i centesimi hanno premiato gli altri. A Bormio ci riproverò“.

Steven Nyman (5°)
“Ho commesso alcuni piccoli errori, ma tutto sommato non è andata male. Adoro la Val Gardena e so che qui posso lottare con i migliori al mondo. Attualmente sono in un buon momento di forma e si vede dai risultati e dalle prestazioni. Anche fisicamente sta andando meglio, ma la situazione può migliorare ancora”.

Emanuele Buzzi (15°)
“Sono molto felice della prestazione e del risultato. In passato e anche in prova ho sempre fatto fatica e per questo sono ancora più felice. Ora spero che la forma ci sia anche a Bormio, dove c'è una pista adatta alle mie caratteristiche”.

Dominik Paris (17°)
“Ieri sono uscito, oggi ho accusato un ritardo pesante. Avevo altri programmi per queste due gare. Ho perso tempo prezioso nel tratto superiore, ma non solo, anche in tutto il resto della pista. Questo mi deve far pensare molto".

Christof Innerhofer (18°)
“Kilde oggi è stato straordinario, questo bisogna ammetterlo. Sono un po' sorpreso dal fatto che io e tanti altri forti atleti come Jansrud e Janka, ad esempio, abbiamo continuato a perdere tempo dall'inizio alla fine della pista. Non ho commesso grossi errori e non ho avuto sensazioni negative durante la gara e per questo il risultato mi ha un po' sorpreso”.