Saslong Classic Club / Gardena - Gröden
Str. Dursan, 37    |    I - 39047 St. Cristina
Tel. +39 0471 793450    |    Fax +39 0471 793496
e-mail: info@saslong.org
Part. IVA: IT01657370217

Audi FIS Ski World Cup Val Gardena / Gröden
News

Un'edizione dell'anniversario da 10 e lode

E così fu. L'edizione dell'anniversario sulla Saslong. Le cinquantesime gare di Coppa del Mondo della Val Gardena con oggi entrano negli annali. Gli organizzatori, la FIS e gli atleti si lasciano alle spalle una settimana di gara ricca di successo, con uno spettacolare show per l'anniversario dei 50 anni, una nebbia ostinata, una storica vittoria nel Super G e un sei volte vincitore nel ruolo del grande protagonista.

14.000 spettatori sono giunti in Val Gardena per assistere dal vivo alle due gare del 50esimo anniversario. Un terzo del pubblico era in zona arrivo, il resto lungo la pista. Martedì sera, durante la riunione dei capi squadra, il presidente del Comitato organizzatore Rainer Senoner ha aperto ufficialmente la settimana di gare in Val Gardena. La prima prova cronometrata è andata in scena mercoledì, con mezz'ora di ritardo e la partenza abbassata dallo start del Super G, a causa della neve fresca, caduta nella notta, che si era depositata sul tratto superiore della pista. Il più veloce è stato lo statunitense Jared Goldberg.

Diverse interruzioni a causa della nebbia hanno reso difficile anche la seconda prova cronometrata. Poi il banco di nebbia si è diradato e, seppur in ritardo sulla tabella di marcia, si è riusciti a svolgere regolarmente. Il miglior tempo è stato firmato dall'austriaco Matthias Mayer.

Vittoria a sorpresa tra la nebbia

La neve caduta nella prima mattina di venerdì ha reso la pista del Super G più lenta. A causa delle condizioni meteorologiche il Super G non è stato una gara facile. Sempre a causa di una fitta nebbia, la gara è stata interrotta a più ripresa, con quella definitiva che è arrivata dopo che erano già scesi 38 atleti. Non era previsto alcun miglioramento e quindi è stata presa questa decisione. A imporsi è stato il tedesco Josef Ferstl, che ha preceduto i due austriaci Max Franz e Matthias Mayer. “La sicurezza non era più garantita. Per questo l'interruzione definitiva è stata inevitabile”, ha detto il delegato tecnico FIS, Thomas Gsodam, in occasione della riunione dei capi squadra di venerdì sera.

Happy birthday, Coppa del Mondo della Val Gardena!

Venerdì sera, nella zona arrivo, si sono celebrati i 50 anni. “Sulla Saslong mi sento a casa”, ha detto il quattro volte vincitore della discesa gardenese, Franz Klammer. L'austriaco è stato uno degli atleti del passato che hanno preso parte allo show dell'anniversario e che hanno ripercorso la storia della Saslong. Anche Pirmin Zurbriggen, Bernhard Russi,  Ulli Spieß, Herbert Plank, Franz Klammer e Gustav Thöni sono saliti sul palco, allestito nell'area del traguardo, e hanno raccontato le loro emozioni vissute sulla Saslong. Lo show è stato presentato dalla giornalista Ivana Vaccari ed è stato trasmesso su “Rai Sport TV”. Circa mille spettatori hanno potuto ammirare spettacolari acrobazie, danze di gruppo, magie, pantomime, cantanti e la fiaccolata dei maestri di sci.

Norvegia a doppia velocità

Sole splendente e condizioni perfette nella discesa di sabato, dove a brillare è la stella di Aksel Lund Svindal, sei volte vincitore sulla Saslong. Il mondo dello sci deve inchinarsi a uno dei più grandi: il norvegese Svindal ha dimostrato ancora una volta tutta la sua classe e per lui si tratta del sesto sigillo tra in Val Gardena tra successi in Super G e discesa. Partito col numero 13, ha preceduto di 59 centesimi il connazionale Kjetil Jansrud. I norvegesi sulla Saslong viaggiano sempre ad alta velocità: sette delle ultime dodici gare sono state vinte da loro. Al terzo posto si è piazzato il vincitore dell'anno scorso, l'austriaco Max Franz. La Val Gardena ha regalato immagini mozzafiato al mondo intero, il miglior modo possibile per la Saslong di celebrare l'anniversario dei 50 anni.